mercoledì 15 agosto 2012

LA MASSONERIA.


Viviamo in una società in cui vengono proposti continuamente dibattiti sulla mafia e sulla necessità di denunciare le sue attività criminali. Le attività criminali della massoneria invece non le denuncia nessuno. Addirittura molti non sanno neanche cosa sia la massoneria. Eppure la massoneria è molto più pericolosa della mafia. Tanto per avere una idea la massoneria ha organizzato la rivoluzione francese, la rivoluzione russa, la prima e la seconda guerra mondiale e sta progettando oggi la conquista del potere sul mondo intero.
La massoneria è un’organizzazione che tiene le fila del potere mondiale da secoli. Essa si definisce Ordine Iniziatico e la società ideale cui aspira è strutturata in modo gerarchico: cioè è una società in cui coloro che si fanno custodi del sapere celato tradizionale hanno il compito di guidare dall’alto il mondo dei profani affinché anche questi ultimi possano beneficiare della luce di cui gli iniziati sono portatori. Tale concetto della società governata da un gruppo di persone che si ritiene superiore per intelligenza e cultura è ovviamente opposto al concetto di democrazia in cui tutti i cittadini hanno uguali diritti nel governo dello Stato. La segretezza è un aspetto fondamentale della iniziazione, così nelle logge i fratelli non sono mai a conoscenza del reale grado di appartenenza dei loro compagni. Allo stesso modo molti di coloro che aderiscono alla massoneria per semplice curiosità o per mero tornaconto personale non potranno mai sospettare delle reali motivazioni che animano i piani più alti. Data la segretezza dell’ organizzazione i suoi adepti comunicano per mezzo di simboli. Se viene ucciso Haider, ad esempio, non c’è bisogno di comunicare ufficialmente lo stop alle indagini; riconoscendo i simboli rosacrociani nel nome della strada in cui Haider è morto (Rosenthalerstrasse) la matrice del delitto viene recepita da americani, tedeschi, spagnoli o italiani e chiunque appartenga all’organizzazione sa come comportarsi anche se non gli viene detto esplicitamente: i verbali spariranno, le indagini verranno inquinate, i giudici che eventualmente verranno investiti del caso leggeranno nella vicenda un normale incidente stradale. Stesso discorso vale per l’ omicidio dei senegalesi a Firenze, avvenuto il giorno tredici, giorno simbolo per eccellenza degli omicidi massonici: riconoscendo la matrice massonica del delitto chiunque appartenga all’ organizzazione lavorerà per impedire che venga fatta chiarezza sulla vicenda. Stesso discorso vale per la scomparsa della donna in provincia di Pisa Roberta Ragusa, avvenuta sempre il giorno tredici: riconoscendo la matrice massonica della vicenda chiunque appartenga all’ organizzazione lavorerà per impedire la soluzione del mistero. Al giorno d’ oggi avvengono continuamente centinaia di omicidi massonici ma il potere politico impedisce che vengano fatte indagini sulle logge massoniche e sulle sette sataniche. Tutto questo perché si sta diffondendo sempre di più una religione satanica e un progetto politico di dominio del mondo. Se tutto questo può sembrare incredibile basta citare il discorso tenuto nel 1889 in Francia da Albert Pike agli alti gradi della massoneria:
http://www.luogocomune.net/site/modules/sections/library/luci-o.jpg"Ciò che noi dobbiamo dire alle folle è: noi adoriamo un Dio, ma è il Dio che si adora senza superstizione. La Religione massonica dovrebbe essere mantenuta, da tutti noi iniziati degli alti gradi, nella purezza della dottrina luciferiana. Sì, Lucifero è Dio".
Secondo la concezione Gnostica il mondo materiale è interamente corrotto e dominato dal male e venne creato da un Dio malvagio e inferiore che convinse l’umanità attraverso i suoi testi sacri di essere il vero Dio mentendo. Questo Dio malvagio sarebbe il Dio che parla agli uomini nella Bibbia, Adonai, il Dio adorato da Ebrei Cristiani e Mussulmani che si sono fatti ingannare e che vengono sottomessi dal suo volere dispotico. Il vero Dio, sempre secondo la concezione gnostica, sarebbe Lucifero, il portatore di Luce, che fu combattuto ed in seguito calunniato da Adonai per aver tentato di portare la conoscenza agli umani come riporta la Genesi nell’episodio del Serpente. Per gli gnostici di conseguenza tutto il creato è frutto del male e non vi è nessun motivo per aderire ad una morale o tentare di migliorare il mondo circostante. L’obbiettivo unico sarà la disgregazione dell’esistente per giungere alla ricostruzione di un nuovo ordine: un progetto politico concepito nei secoli scorsi e che sta raggiungendo oggi la sua realizzazione: il Nuovo Ordine Mondiale.