mercoledì 15 agosto 2012

SATANA.


“ Satana o Lucifero rappresenta l’ energia attiva dell’ universo. Egli è il fuoco, la luce, la vita, la lotta, lo sforzo, il pensiero, la coscienza, il progresso, la civiltà, la libertà, l’ indipendenza. Satana è il Dio, il solo Dio del nostro pianeta. Egli non è che una sola cosa col Logos. Esiste in natura una legge eterna, una legge che tende sempre a conciliare gli opposti e a produrre l’ armonia finale. E’ grazie a tale legge di sviluppo spirituale che l’ umanità verrà liberata dagli Dei falsi e bugiardi e otterrà alla fine la sua auto-redenzione. Il male è l’ ombra del bene e da esso è inseparabile. Dunque il male è necessario all’ umanità come la salsedine all’ acqua dei mari. L’ armonia può derivare soltanto dall’ equilibrio dei contrari. Il male è una necessità ed è anche uno dei principali sostegni del mondo manifestato. E’ una necessità per il progresso e l’ evoluzione come la notte è necessaria per produrre il giorno e la morte per avere la vita “. Così tutto è chiaro: l’ auto-redenzione, ossia la vita eterna per l’ uomo, si otterrà attraverso il male che per ciò diventa il bene, il sommo bene da perseguire e quindi il vero, il giusto, la bontà stessa. E’ la coincidentia oppositorum personificata dal Baphomet, il vertice del satanismo negatore, il morte alla ragione proclamato dagli iniziati poiché “ solo quando la ragione sarà morta allora nascerà il nuovo uomo dell’ era veniente “, la soppressione totale e assoluta di ogni canone logico e con essa la vittoria delle tenebre. Chiunque non abbia chiara la visione dell’ essenza esclusivamente teologica del problema e della sostanziale unitarietà del movimento mondialista, giunto ormai a un passo dai suoi obiettivi, è destinato a non comprendere nulla di quanto sta accadendo e ad accodarsi, se non l’ ha già fatto, come docile bestia a tutte le mosse del potere mondialista.